Vintage Weekend Part II: Ottenere tutti gli utenti del sito con Powershell

Seconda parte della serie Vintage Weekend. Se vi siete persi la prima parte si tratta di esempi di script Powershell pensati per essere utilizzati con SharePoint 2007.

In questo caso il pretesto mi è stato dato da un cliente che aveva bisogno di conoscere tutti gli utenti e gruppi di una site collection. Come nell’esempio precedente trattandosi si SharePoint 2007 è necessario referenziare le librerie che interrogheremo prima di procedere. Successivamente, una volta memorizzato l’oggetto “site collection” effettueremo un ciclo su tutti i gruppi del sito e per ognuno di questi stamperemo a video tutti i nomi utente.

[System.Reflection.Assembly]::LoadWithPartialName(“Microsoft.SharePoint”)
$site = New-Object Microsoft.SharePoint.SPSite(“http://yourservername/sites/yoursitecollection “)
$groups = $site.RootWeb.sitegroups
foreach ($grp in $groups) {
“Group: ” + $grp.name;
foreach ($user in $grp.users) {
”  User: ” + $user.name
}
}
$site.Dispose()

Happy PoSH
– Riccardo


Vintage Weekend: Elencare tutti i documenti di un sito con Powershell su SharePoint 2007

Chiamatelo Vintage, chiamatelo Legacy, chiamatelo un po’ come vi pare ma SharePoint 2007 è ancora là fuori e gode di discreta salute.

Proprio qualche giorno fa mi è stata chiesta un indicazione di massima sul numero totale di elementi presenti in una web application. In un primo momento ho pensato che la pagina “storage manager” potesse aiutarmi, ma così non è stato in quanto questa pagina mostra al massimo i primi 100 “contenitori” più utilizzati.

Ho trovato la risposta, come in molti altri casi in Windows Powershell. Non mi stancherò mai di ripetere infatti che, anche se solo in SharePoint 2010 sono state create delle cmdlet apposite, già dalla versione 2007 è possibile accedere al modello oggetti di SharePoint da script.

Il concetto è molto semplice, selezionare una web application ed effettuare un ciclo su tutte le site collection, tutti i siti, tutti gli elenchi e scrivere URL, titolo e tipologia della lista in un file di testo. Infine ho anche aggiunto il conteggio degli elementi presenti in ciascuna lista.

[void][System.Reflection.Assembly]::LoadWithPartialName(“Microsoft.SharePoint”)
$farm = [Microsoft.SharePoint.Administration.SPFarm]::Local

foreach ($spService in $farm.Services) {
if (!($spService -is [Microsoft.SharePoint.Administration.SPWebService])) {   continue;  }
$webApp = [Microsoft.SharePoint.Administration.SPWebApplication]::Lookup(“http://2007.sharepoint.corp“)

foreach ($site in $webApp.Sites) {
foreach ($web in $site.AllWebs) {
foreach ($list in $web.Lists) {
$values = $web.Url + “,” + $list.Title + “,” + $list.BaseType + “,” + ($list.items).count
add-content -path “D:\Logs\ilmiosito-items.csv” -value $values
}
$web.Dispose();
}
$site.Dispose()
}
}

Una volta eseguito lo script potrete aprire il file CSV in Excel ed utilizzarlo per fare tutte le statistiche che vi servono.

Happy Vintage PoSH
– Riccardo


CU Dicembre 2011 per SharePoint 2007 e 2010

Sono da poco disponibili i Cumulative Update di Dicembre 2011 per SharePoint 2007 e SharePoint 2010. Ho letto con piacere, ma non ancora testato di persona, che il pacchetto per SharePoint Server 2010 contiene il fix al problema introdotto sulla User Profile Service Application da un precedente hotfix (se non mi sbaglio la CU di Giugno 2011). Mi riferisco all’impossibilità per gli utenti amministratori della Service Application di aggiornare la foto dei profili utente di altri utenti (in questa pagina trovate l’elenco di tutti i problemi corretti in questo CU http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;EN-US;2597014).

Quest’ultimo aggiornamento non contiene però solo fix a problemi più o meno noti. Installando la CU di Dicembre 2011 viene infatti introdotto il supporto per la visualizzazione di report dashboard e scorecard anche da device Apple, primo fra tutti il famigerato iPad. In queste due pagine trovate maggiori dettagli http://blogs.technet.com/b/tothesharepoint/archive/2011/12/14/extra-extra-apple-ipad-users-can-now-view-sharepoint-business-intelligence-content.aspx e http://technet.microsoft.com/it-it/library/hh697482(en-us).aspx.

Nonostante questo mi tenti ad installare subito il nuovo aggiornamento, consiglio a tutti di portare pazienza ed aspettare almeno qualche giorno, periodo in cui solitamente vengono identificati eventuali problemi (aka BUG) e, come sempre, di installare prima l’update in ambienti di test. Ricordo infine che a partire da Agosto 2011 il pacchetto di setup per SharePoint Server 2010 include gli aggiornamenti per SharePoint Foundation ed è quindi sufficiente un solo download.

Un ultima nota sull’update per SharePoint 2007. Al momento è disponibile solo il pacchetto per WSS 3, il download per MOSS sarà disponibile nei prossimi giorni, così come gli articoli di knowledge base correlati.

Happy Patching
-Riccardo


SharePoint 2007 SP3

In questa giornata dove a farla da padrone sono le notizie che arrivano da Londra e più precisamente dal Nokia World 2011, dove sono stati presentati i primi due smartphone del brand finlandese con OS Windows Phone 7 (Nokia Lumia 710 e Nokia Lumia 800 <– Lo voglio!!!), mi sembra doveroso segnalare la disponibilità della terza, e si suppone ultima, Service Pack per la suite Office 2007, Client e Server.

Sia Stefan Goßner che il team Microsoft Office Updates ne hanno scritto, vi rimando ai loro post per tutti gli approfondimenti del caso. Da parte mia non posso fare altro se non ricordare di installare tutti gli aggiornamenti prima in ambienti di test e valutare tutti i possibili impatti. In secondo luogo ricordo di non dimenticare (suona quasi come “mi ricordo che ho un ricordo, ma non mi ricordo quale” di Elio :)) l’installazione della Service Pack 3 anche per i language pack eventualmente installati nella vostra farm.

*** Aggiornamento importante ***

A seguito del rilascio del Cumulative Update di Ottobre 2011 per Microsoft Office SharePoint Server 2007 e WSS 3.0 è stato reso noto un problema di compatibilità tra i due aggiornamenti, o meglio l’impossibilità di installare la CU di Ottobre in una farm SharePoint 2007 SP3. Nei link seguenti trovate qualche approfondimento.

*** / ***

*** Secondo Aggiornamento ***

Microsoft ha rilasciato nuovamente la Cumulative Update di Ottobre per SharePoint 2007 che dovrebbe risolvere il problema segnalato in precedenza. Provate ad indovianare chi ne parla?

*** / ***

 

 

Happy patching

– Riccardo


Politiche di supporto per farm WSS pre SP2 e CU Dicembre 2009

Oggi mi è capitato sotto mano un post molto interessante di Stefan Goβner che parla delle politiche di supporto per farm WSS v3 pre SP2. Vi rimando al suo post per leggere anche le risposte ai commenti che sono stati inseriti, anche queste molto interessanti.

Riassumendo: al rilascio di WSS sp1 è stato annunciato (http://support.microsoft.com/lifecycle/#ServicePackSupport) che il prodotto sarebbe uscito dal supporto un’anno dopo il rilascio del prossimo service pack. L’SP2 è stato rilasciato ad Aprile 2009, quindi siamo quasi alla fatidica data.

Cosa dite? Ci sarà un “decreto mille proroghe” anche per il supporto a SharePoint sp1? 🙂

Intanto che si parla di updates, da pochi giorni sono disponibili i pacchetti Cumulative Updates di Dicembre 2009. Trovate maggiori informazioni a questi indirizzi:

WSS
http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;EN-US;977027

MOSS
http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;EN-US;977026

Mi raccomando, prudenza 😉

– Riccardo


Authentication failed because the remote party has closed the transport stream

In attesa di vedere Danilo Gallinari in azione stavo facendo un po’ di “pulizia” nella mia mailbox e mi è tornato sotto mano un messaggio di inizio 2009 nel quale ho descritto ai miei colleghi questo strano errore che ho affrontato durante un attività in una farm MOSS SP1 + Inf. Update.

Cliccando su qualunque link relativo al servizio di ricerca mi si presentava questo messaggio:

Error

Dopo diverse ricerche ho scoperto che si tratta di un problema legato ad IIS 6, più precisamente al certificato che viene installato durante il setup di MOSS sul sito Office Server Web Services.

Dopo aver scaricato il resource toolkit di IIS 6 (http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?familyid=56FC92EE-A71A-4C73-B628-ADE629C89499) ho eseguito il comando SelfSSL da riga di comando con questi parametri:

C:\Program Files\IIS Resources\SelfSSL\selfssl.exe /T /S:[Office Server Web Services Site ID from IIS]

A questo punto le pagine di configurazione del servizio di ricerca sono tornate disponibili. Allora mi sembrò così strano… chissà se è successo anche a qualcuno di voi 🙂

– Riccardo